•  Registrati
Google-Translate - Italian to English Google-Translate - Italian to French Google-Translate - Italian to German Google-Translate - Italian to Spanish
Final Fantasy XIV

Versione 1.0

Piattaforma: PC

Team di sviluppo:
- Produttore esecutivo: Hiromichi Tanaka
- Regia: Nobuaki Kômoto
- Direttore artistico: Akihiko Yoshida
- Musiche: Nobuo Uematsu

Versione 2.0

Piattaforma: PC, PS3, PS4, PC/Steam

Team di sviluppo:
- Produttore esecutivo: Naoki Yoshida
- Regia: Naoki Yoshida
- Assistente regia: Shintaro Tamai
- Direttore artistico: Akihiko Yoshida
- Game designer: Nobuaki Kômoto
- Combat system: Akihiko Matsui
- Assistente tecnico: Yoshihisa Hashimoto
- Programmatore: Hideyuki Kasuga
- Lead artist: Hiroshi Takai
- Musiche: Nobuo Uematsu, Naoshi Mizuta,
  Ryo Yamazaki, Tsuyoshi Sekito


Date di uscita vr 1.0:      
  JAP USA EUR
 PC 30-09-2010 30-09-2010 30-09-2010

Date di uscita vr 2.0:      
  JAP USA EUR
 PC 27-08-2013 27-08-2013 27-08-2013
 PlayStation 3 27-08-2013 27-08-2013 27-08-2013
 PlayStation 4 14-04-2014 14-04-2014 14-04-2014
 PC/Steam 17-04-2014 17-04-2014 18-02-2014

Final Fantasy XIV è ambientato in un mondo conosciuto come Hydaelyn. All'interno di esso, esiste una regione chiamata Eorzea che è racchiusa geograficamente nel continente di Aldenard e comprende le isole circostanti. La terra di Eorzea è la casa di alcune città-stato indipendenti, di cui Limsa Lominsa porta la bandiera, vantando un porto sempre in fermento e una notevole attività commerciale. Vi è poi Ul'da, un'oasi nel deserto ricca di materie minerali. Gridania, invece, sorge all'interno di un'antica foresta. Ishgard, infine, è una roccaforte che domina dall'alto delle montagne. In passato, le città-stato si sono combattute senza tregua, rivaleggiando per il dominio e l'egemonia di Eorzea. Gruppi di guerrafondai hanno versato sangue sulla terra di Eorzea per anni, lasciando solo distruzione lungo il loro cammino. Nemici nascosti spiavano dalle terre confinanti, attendendo il pretesto o un'avvisaglia di debolezza per poi rivelarsi ed attaccare. La storia di Eorzea è fatta di guerre e conflitti ed è macchiata col sangue e le lacrime di molti. Tuttavia, gli dèi (conosciuti come "i Dodici") sopportano e amano questa terra da sempre. Cosa c'è di così affascinante in questo luogo apparentemente maledetto? Con quale speranza e con quale scopo migliaia di aspiranti abitanti viaggiano fin qui, desiderosi di passarci la loro vita? La risposta giace in ciò che dà forma ad Hydaelyn e alla miriade di creature che la popolano: i Cristalli. Essi sono il caposaldo di tutte le cose, la manifestazione dell'etere che spinge le persone a venire qui, rischiando tutto nell'impresa. Ecco quindi che molti avventurieri hanno risposto alla chiamata, e saranno perciò testimoni degli eventi epici che questa terra offrirà. Questa è Eorzea.

      

Il primo annuncio ufficiale dello sviluppo di Final Fantasy XIV risale al 2 giugno 2009, quando Jack Tretton, presidente e amministratore delegato della Sony Computer Entertainment of America, lancia la notizia-bomba di Square-Enix all'E3 2009. Si scopre così che il titolo conosciuto con il nome in codice di "Rapture", al quale si era fatto riferimento per la prima volta nell'agosto del 2005, altri non è che Final Fantasy XIV Online, sul quale la Square Enix sta evidentemente lavorando da qualche anno. Il 3 giugno 2009 appare subito il sito ufficiale del gioco, con il primo trailer, diversi screenshot e qualche informazione. Dopo l'annuncio iniziale che parlava di un FFXIV destinato esclusivamente alla console di casa Sony, viene reso noto che il gioco sarà disponibile sia per PlayStation 3 sia per PC (Windows). In una breve conferenza tenuta alla fine dell'E3 2009, la Square-Enix assicura i giocatori di Final Fantasy XI: esso continuerà ad essere supportato e ad esso saranno destinati nuovi contenuti almeno fino a metà del 2010. Ad ogni modo, non sarà possibile trasferire personaggi da FFXI a FFXIV. Il lancio di Final Fantasy XIV avviene il 30 settembre 2010, in contemporanea mondiale: le versioni rilasciate fin da subito sono in inglese, giapponese, tedesco e francese.
Gli sviluppatori hanno rivelato che il piano iniziale era quello di creare il miglior Final Fantasy possibile. Hanno pensato che, per fare ciò, avrebbero dovuto realizzare un MMORPG: per questo hanno deciso di creare prima quello che per loro è il miglior Final Fantasy, per poi renderlo un MMORPG. Final Fantasy XIV riprende parecchi elementi di FFXI, a cominciare dalle razze, identiche nell'aspetto, ma chiamate in modo diverso. Per quanto riguarda il sistema di gioco, l'arma utilizzata è determinante, perché influenza qualsiasi aspetto e caratteristica del personaggio: a seconda dell'arma equipaggiata, si passa da una professione all'altra, ottenendo istantaneamente specifiche abilità. Le battaglie si svolgono in tempo reale, ma non si basano né sul tempo né sull'azione concitata. Al contrario, la strategia gioca un ruolo molto più ampio. Il sistema di combattimento non si riduce semplicemente al fatto di scegliere l'obiettivo ed eliminarlo: si deve tenere conto di molti altri elementi, non solo riguardanti il nemico. Per lavorare su una certa tecnica, è necessario scegliere con attenzione l'equipaggiamento adeguato. Le armi si consumano con l'uso, ma i personaggi sono in grado di trasportare molti oggetti. Le gilde giocano un ruolo fondamentale all'interno di Final Fantasy XIV: ne esistono di vari tipi, alcune basate su determinate classi (come quella del Pugile), altre basate su specifiche professioni (ad esempio quella del Fabbro). Entrando a far parte delle gilde, il giocatore può ricevere mandati e portare a termine missioni di ogni tipo, a volte in solitaria, altre volte in gruppo.
Come già detto, il gioco è uscito il 30 settembre 2010 in Europa, anticipato dalla versione "Collector's Edition", disponibile a partire dal 22 settembre 2010 e comprensiva di un DVD bonus, un Diario di Viaggio, una borraccia griffata, una mappa di Eorzea, un guest pass (per invitare un amico al gioco e farglielo provare gratuitamente) e un "security token" (una sorta di autenticatore per una maggior sicurezza del proprio account).
Il gioco, al momento del rilascio, è stato fortemente criticato a causa di una quantità non indifferente di bug e dei requisiti minimi hardware troppo elevati. Nel giro di due mesi dall'uscita, le vendite di FFXIV si sono mostrate del tutto insoddisfacenti e la release su PlayStation 3, inizialmente programmata per marzo, è stata sospesa a tempo indeterminato. Yoichi Wada, presidente di Square Enix, si è scusato con i giocatori dichiarando: "Attualmente il servizio è insoddisfacente. Lo miglioreremo in tempi rapidi. Vogliamo fare tutto ciò che è necessario per guadagnare nuovamente la fiducia dei giocatori. I giocatori che hanno abbandonato il gioco torneranno, a patto che li soddisfiamo". Ecco quindi che il 10 dicembre 2010 viene ristrutturato il team di sviluppo del gioco e vengono annunciati una serie di aggiornamenti, nel tentativo di guadagnare nuovamente la fiducia dei giocatori. Alla fine di luglio 2012 viene annunciata l'uscita di A Realm Reborn, versione 2.0 del gioco che è stata messa in vendita a partire dal 27 agosto 2013 sia per PC che per PS3. Ad oggi sono uscite quattro patch: A Realm Awoken, Though The Maelstrom, Defenders of Eorzea e Dreams of Ice.